Il buffet della prevenzione: lo stato dell'arte degli strumenti di prevenzione HIV/IST già disponibili e quelli in fase di sviluppo (aprile 2024)

Putroppo non l’ho inventata io l’espressione buffet della prevenzione, ma Jim Pickett, che gestisce The choice Agenda, una delle mie fonti di informazione HIV preferite.

Ma è un’espressione che mi piace tantissimo. Dà proprio l’idea di quello che per me significa prenderci cura della nostra salute sessuale:

un enorme rinfresco pieno di cose buonissime dove possiamo scegliere quello che preferiamo, per godere come più ci piace.

Ogni persona dovrebbe avere il diritto di usare più strumenti di prevenzione insieme (si parla infatti di prevenzione combinata) e i governi dovrebbero offrirli gratuitamente; oltre a finanziare la ricerca, per avere sempre più possibilità di scelta e per non lasciarla in mano solo all’industria farmaceutica che persegue solo interessi economici.

In questa pagina trovi il punto della situazione sugli strumenti per prevenire le infezioni sessualmente trasmissibili (IST) che già possiamo utilizzare e quelli che invece si stanno studiando (in inglese si chiama pipeline).

Per forza di cose è un elenco non esaustivo, lunghissimo e forse per moltə di voi anche scontato, ma mi sono sforzato tantissimo per renderlo il più accessibile e semplice possibile.

Supporta il mio sbattimento! Condividi il post

Condividi

Indice

barra spaziatrice

Gli strumenti “classici”

Nei rapporti orali e penetrativi hanno un’altissima efficacia contro molte IST, ma non garantiscono completa protezione da infezioni che si trasmettono anche col contatto con la pelle, come HPV ed Herpes. Sono strumenti acquistabili in farmacia e su internet e in alcune regioni gratis anche nei consultori:

barra spaziatrice

I vaccini a disposizione in Italia

Vaccino HPV: protegge dai ceppi più pericolosi (tre dosi)

È gratuito per tuttə a partire dagli 11 anni, in molte regioni fino ai 18 e per alcune popolazioni più a rischio. Scopri di più su haiprenotatovero.it. MSD sta inoltre studiando se una sola dose sia sufficiente e sta anche sviluppando un vaccino che potrebbe proteggere da molti più ceppi

Vaccino epatite B

Gratuito e obbligatorio per le persone nate dopo il 1979. E intanto a Monaco è iniziato uno lo studio clinico per un vaccino curativo.

Vaccino Epatite A

Gratuito per maschi che fanno sesso con maschi (MSM) perché si trasmette soprattutto con il sesso anale e al momento è un’infezione che circola soprattutto in questa comunità. Vista la non pericolosità dell’epatite A e fatta una valutazione costi-benefici-rischi, si è deciso - per me giustamente - di non estendere la gratuità a tutta la popolazione.

Consulta il centro vaccinale più vicino per sapere se hai diritto alla gratuità

Epatite C

Non esiste un vaccino, ma la cura è molto efficace. Inoltre il rischio nel sesso è molto basso, a meno che non ci sia presenza di sangue, come nel fisting.

barra spaziatrice

HIV: strumenti di prevenzione già approvati in Italia

TasP: terapia come prevenzione - Treatment as Prevention (U=U)

Le persone con HIV che seguono la terapia farmacologia hanno livelli non rilevabili del virus nel sangue e non possono trasmettere l’HIV ad altre persone, nemmeno attraverso rapporti sessuali non protetti. Va da sé che la terapia è il principale strumento di prevenzione per ferma la catena dei contagi. L’importante è dunque testarsi per sapere di aver contratto l’HIV.

PEP: profilassi post esposizione

Se meno di due giorni fa hai avuto un rapporto a rischio HIV, puoi andare in un pronto soccorso e richiedere la PEP, la profilassi post esposizione.

PrEP orale TDF/FTC

La PrEP invece si assume prima e dopo un rapporto sessuale. Da noi è approvata solo la PrEP coi principi attivi Tenofovir disoproxil (TDF) e emtricitabina (FTC). Il nome commerciale è Truvada® prodotto dalla Gilead, ma in Italia è distribuito gratuitamente il generico, attraverso prescrizione di unə infettivologə.

Scopri i centri PrEP

barra spaziatrice

HIV: strumenti di prevenzione approvati all’estero

PrEP iniettabile ogni due mesi (Cabotegravir)

In vendita solo negli USA (nome commerciale Apretude®), ma da settembre 2023 è autorizzato al commercio anche in Europa. Adesso i singoli stati e ViiV Healthercare che lo produce devono contrattare il prezzo o la rimborsabilità. Il costa annuale negli USA di aggira intorno ai 22mila dollari. ViiV ha firmato un accordo per consentire la produzione del farmaco nei paesi a basso reddito e potrebbe costare intorno ai 63 dollari l’anno.

PrEP orale TAF/FTC

Autorizzata solo negli USA (nome commerciale Descovy®) e studiata solo su persone con pene con assunzione quotidiana. È simile alla PrEP autorizzata in Italia, ma il Tenofovir Alafenamide (TAF) è una versione “pro” del Tenofovir disoproxil (TDF), anche se sembra che il passaggio da TDF/FTC a TAF/FTC non migliori la funzionalità renale.

PrEP Anello Vaginale (dapivirine ring - DVR)

Autorizzato solo in 11 stati africani e disponibile in 6, dura un mese e garantisce un efficacia di protezione intorno al 30-50%. Al momento non sembra prevista la richiesta di autorizzazione in Europa.

PIP (PEP In your Pocket)

Avere in tasca la PEP dopo un rapporto a rischio senza dover andare in pronto soccorso potrebbe diventare un nuovo strumento di prevenzione, soprattutto per chi ha pochi rapporti a rischi l'anno. È stata sperimentata in Canada.

barra spaziatrice

HIV: strumenti di prevenzione in fase di sviluppo

PrEP iniettabile ogni 6 mesi (Lenacapavir)

Prodotto dalla Gilead con il nome commerciale Sunlenca®, al momento è usato solo come terapia per HIV multiresistente. Come PrEP sono all’attivo due studi in frase tre e a ottobre 2023 Gilead ha annunciato che ne partirà anche uno in Francia e Regno Unito.

Pillola dalla doppia protezione - Dual Prevention Pill (DPP)

Questa è una bomba: una pillola giornaliera che protegge dall’HIV e non fa rimanere incintə. LA DDP infatti combina la PrEP TDF/FTC con il contracettivo orale Levonorgestrel e Etinilestradiolo Aurobindo. La sta sviluppando un consorzio di enti pubblici e privati e nel 2024 potrebbe essere già chiesta l’autorizzazione negli USA.

PrEP impianto sottocutaneo dalla durata di un anno - Islatravir

A gennaio 2024 dovrebbe partire uno studio della Merck Sharp & Dohme

PrEP doccino rettale al bisogno

Farsi il doccino significa pulire l’ano internamente prima di fare sesso anale. Perché non sfruttare questa pratica per proteggerci anche dall’HIV?

PrEP orale una volta al mese

Inserti vaginali, anelli, pellicole per proteggere da HIV persone con la vulva: gli studi del progetto Matrix

barra spaziatrice

HIV: vaccini e cura

Per gli studi sulla cura rimando alla pipeline del Treatment Action Group, dedicata alla memoria di Giulio Maria Corbelli.

l San Raffaele di Milano ha iniziato uno studio clinico per testare un vaccino terapeutico contro l’HIV, con lo scopo di portare a un efficace riconoscimento del virus e al controllo dell’infezione.

Per un vaccino preventivo ci sono almeno 10 studi in fase uno, quando ha inizio la sperimentazione del principio attivo sull’uomo, con lo scopo di fornire una prima valutazione sulla sicurezza. Uno tra i tanti:

lo studio HVTN 142

In Sud Africa e negli USA si sta sperimentando il vaccino VIR-1388, progettato per istruire il sistema immunitario a produrre cellule che riconoscano HIV e creino una risposta immunitaria ed evitare che si contragga l’infezione.

VIR-1388 utilizza una versione indebolita del citomegalovirus (CMV) che fornisce il materiale vaccinale contro l'HIV al sistema immunitario senza causare malattie. Il CMV è un virus presente in gran parte della popolazione mondiale e la maggior parte delle persone non presentano sintomi e non sono consapevoli di convivere con il virus.

Il CMV potrebbe aiutare il nostro corpo a trattenere per un lungo periodo il materiale vaccinale contro l’HIV, perché un virus che rimane latente per tutta la vita.

Lo studio è condotto dall’HIV Vaccine Trials Network (HVTN), finanziato dal National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), dalla Bill & Melinda Gates Foundation e il vaccino è stato sviluppato dalla Vir Biotechnology.

A inizio 2024 ha La Gate Foundation ha finanziato un altro studio, ad Amsterdam.

barra spaziatrice

DoxyPEP per clamidia, sifilide e gonorrea

Sono tutte e tre infezioni batteriche curabili, ma spesso asintomatiche.

La DoxyPEP sono 200 mg di Doxiciclina assunti dalle 24 alle 72 ore dopo un rapporto a rischio per ridurre del 70-80% la possibilità di contrarre clamidia e sifilide e del 50% la gonorrea. Per ora gli studi dimostrano che è efficace solo per persone con pene e se ne raccomanda quando si hanno più partner in poco tempo, ad esempio se si hanno avuto più di 5 partner in 48 ore. Inoltre è consigliata non assumerla spesso, perché non è ancora chiaro se un uso massiccio potrebbe sviluppare antibioticoresistenza.

La doxiciclina è infatti un antibiotico utilizzato per curare alcune infezioni batteriche e in Italia si compra in farmacia con la prescrizione medica. Al di fuori dei i centri PrEP, il suo utilizzo come DoxyPEP è praticamente sconosciuto.

barra spaziatrice

Gonorrea: un vaccino a protezione parziale e tanti altri in ballo, si spera

Il vaccinomeningococco B (4CMenB, nome commerciale Bexsero) potrebbe garantire una protezione del 30/40% anche contro la gonorrea. Tant’è che la commissione vaccini del Regno Unito ha consigliato il governo di vaccinare chi è più a rischio. Ma sono tanti gli studi in ballo:

  • un vaccino mRNA sviluppato da un’azienda danese e una sud africana

  • un vaccino intranasale, i cui dati preclinici sono promettenti

  • la zoliflodacina orale, un nuovo antibiotico che potrebbe essere commercializzato già nel 2025. È stato finanziato da una organizzazione senza scopo di lucro

  • il vaccino della GSK: gli USA hanno accelerato il processo di sviluppo perché ritenuto importante per la salute pubblica

  • Gepotidacin, un nuovo antibiotico sempre della GSK

barra spaziatrice

Clamidia & Sifilide: poco e niente all’orizzonte

  • Lo Statens Serum Institut del Ministero della salute danese ha completato gli studi clinici primari per un potenziale vaccino per la clamidia

  • A marzo 2023 l’istituto statunitense per le allergie e le malattie infettive ha aperto un bando per sviluppare un vaccino e in un’università canadese ha ricevuto 2 milioni di dollari per studiarne un altro

  • Cos’è la sifilide congenita e come si cura

barra spaziatrice

Herpes Genitale

L’herpes è una gran rottura perché si trasmette anche con il contatto con la pelle e al momento non esiste una cura definitiva.

Come ci ha raccontato Sha è possibile trattare la fase attiva con la consapevolezza che il virus potrà alternare periodi silenti a riattivazioni.

Ad aprile 2024 Il governo degli USA ha aperto per finanziare un vaccino.

barra spaziatrice

Ultimo strumento di prevenzione, ma non meno importante: il test.

Solo grazie ai test possiamo sapere di aver contratto un’infezione, trattarla e fermare la catena dei contagi: se facciamo tanto sesso, per HIV e sifilide testiamoci almeno ogni 3 mesi. Per clamidia e gonorra è sufficiente ogni 6 mesi/un anno.

Scopri dove testarti gratis

barra spaziatrice

Alcune risorse finali

  • Il database degli strumenti degli strumenti di prevenzione multiuso (MPT) in fase di sviluppo

  • La lista delle sperimentazioni cliniche sulla prevenzione IST

  • L’elenco dei diversi tipi di PrEP